VITAMINA C: 5 MOTIVI PER AMARLA

Arancia

Alzi la mano chi, da bambino, non si è sentito ripetere almeno una volta da mamme e nonne: “Bevi la spremuta che la vitamina C ti fa bene!”. Dicevano la verità: la vitamina C è davvero un toccasana per il nostro organismo e ora che sei diventato grande vogliamo spiegarti il perché. 

L’acido ascorbico (“vitamina C” per gli amici) è una vitamina idrosolubile: questo significa che non possiamo accumularla nel nostro organismo ma dobbiamo assumerla quotidianamente attraverso l’alimentazione, scegliendo cibi che ne siano ricchi. Quali? Naturalmente le arance e gli altri agrumi, ma anche kiwi, uva, ananas, fragole e lamponi, cavolfiori, broccoli, radicchio, lattuga, peperoni, pomodori e tante altre varietà di frutta e verdura. Come vedi, hai l’imbarazzo della scelta. 

Ecco cinque motivi per amare la vitamina C, spiegati da Mary, la nostra nutrizionista: 

  1. Anti-age. È un potente antiossidante: contrasta i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare e ti protegge dagli effetti nocivi dell’inquinamento. In più rende la tua pelle più giovane e bella perché stimola la formazione di collagene ed elastina.
  2. SOS raffreddore. Ti aiuta a combattere i malanni di stagione: rinforza il tuo sistema immunitario attenuando i sintomi e la durata dell’influenza.
  3. Forza extra. Grazie al collagene la vitamina C rafforza anche muscoli, ossa e vasi sanguigni.
  4. No stress. Agisce come anti-stress, contrastando rabbia, ansia e depressione, e ti dà una carica extra di energia.
  5. Più in forma. Una ricerca condotta dalla University of Colorado Boulder ha rivelato che assumere tutti i giorni la vitamina C può dare gli stessi benefici di una camminata quotidiana, con notevoli benefici sul sistema cardiovascolare.

Ti abbiamo convinto? Nel menu di Rose & Mary trovi tantissimi ingredienti ricchi di vitamina C. Ordinali subito per tenerti in forma senza fare sacrifici!

Share: Facebook Twitter Google+

Domenica a Milano si corre! La dieta giusta per i runner

Maratona

Il 25 novembre torna l'appuntamento con la Milano21 Half Marathon, una corsa per vivere l’atmosfera della nostra splendida città con un percorso che attraversa alcuni dei luoghi più iconici della Madonnina, da Piazza Duomo ai nuovi grattacieli di CityLife. 

Anche tu ami correre? Bene, allora devi sapere che per essere in piena forma allenarsi non basta. Il training va unito a un’alimentazione sana ed equilibrata, che ti aiuti a mantenere la resistenza senza però appesantirti. Segui i consigli di Mary, la nostra nutrizionista, dedicati ai runner.  

  • I carboidrati sono fondamentali perché rappresentano la principale fonte di energia per i tuoi muscoli e ti aiutano ad allenare la resistenza. È importante consumarli sia prima dell’allenamento, sia nella fase di recupero per ritrovare le energie. Oltre a pasta e pane, puoi puntare su quinoa, patate dolci, farina integrale, verdure e legumi. 
  • Le proteine favoriscono la crescita muscolare. Secondo le indicazioni dell’Accademia di Nutrizione e Dietetica, per gli atleti sono necessari 1 g per kg di peso al giorno di proteine per mantenere la massa muscolare, e fino a 1,4-1,8 g per kg di peso al giorno se l’obiettivo è aumentare la massa. Ottime fonti di proteine sono carne magra, latticini magri, noci, semi, prodotti integrali.
  • Anche i grassi sono importanti per il nostro organismo: proteggono infatti gli organi, mantengono stabile la temperatura corporea e assorbono le vitamine liposolubili (A, D, E e K). Attenzione, però, a scegliere i grassi “buoni”, che sono contenuti in alimenti come l’avocado, il salmone, le noci e i semi di chia o di lino.

La sera pre-maratona ricordati di mangiare carboidrati, ma senza esagerare con il carbo load. Una cena equilibrata può prevedere un primo abbondante a base di riso o pasta, un secondo di carne con contorno misto di verdura e un piccolo dessert se ne hai voglia. Ricordati inoltre di mantenerti idratato e andare a letto presto, per essere ready to run.

Rose & Mary hanno studiato tantissime ricette adatte agli sportivi come te. Scoprile subito!

Share: Facebook Twitter Google+

Perdere peso è semplice… come bere un bicchier d’acqua!

Acqua

C’è una buona notizia per chi proprio non riesce a stare a dieta ma (come tutti) vuole tenersi in forma senza troppo stress! Per perdere peso bastano otto bicchieri d’acqua al giorno a stomaco vuoto: lo dice Nicola Sorrentino, specialista in Scienza dell’alimentazione dietetica e Direttore IULM Food Academy, conosciuto come “il dietologo dei Vip”.

Tra i suoi pazienti ci sono infatti molti personaggi famosi del mondo dello spettacolo, dell'informazione, della moda e della politica, da Laura Pausini e Emilio Fede. E se ha funzionato con loro ;)

Il professor Sorrentino ha dedicato un libro a “La Dieta dell’acqua” (Salani). 

Come funziona?

Bisogna bere due bicchieri d’acqua prima di colazione, pranzo e cena, uno a metà mattina e uno a merenda. Questo elemento privo di calorie svolge infatti un effetto drenante e ci aiuta a sentirci sazi, ancor di più se si sceglie acqua gasata e leggermente fredda. Quando beviamo attiviamo infatti una serie di meccanismi metabolici conosciuti come termogenesi (produzione di calore con dispendio energetico), che ci aiuta a perdere peso.

Ovviamente l’acqua da sola non basta, ma va affiancata a un’attività fisica costante e a una corretta alimentazione. Il dietologo consiglia di consumare frutta, verdura e legumi in abbondanza, limitando invece grassi, zuccheri e cibi di origine animale.                                                                                                          Il pesce è ammesso di tanto in tanto ed eccezionalmente si può mangiare una fettina di carne. Via libera a riso, zuppe e pizza marinara, così come alla pasta, meglio se integrale. Per chi non vuole rinunciare al piacere della tavola, è concesso anche un bicchiere di vino o birra.

Vuoi un’altra buona notizia? La Dieta dell’Acqua si sposa alla perfezione con la filosofia di Rose&Mary, che punta su cibi super healthy ed elimina tutti gli zuccheri raffinati e i prodotti trattati. Così non devi neanche cucinare ;)

Share: Facebook Twitter Google+